FORMAZIONE SPES

AIASF 2 - ESECUZIONE PENALE, MARGINALITÀ E DIRITTO

NEI SERVIZI SOCIALI DELLA PSICHIATRIA 

corso FaD basato su materiali interattivi + dispense PDF scaricabili

- A PARTIRE DAL 7 LUGLIO 2018 -

AIASF

QUOTA DI ISCRIZIONE: € 49,00 + IVA = € 59,79

 

 

 

L’Associazione Italiana Assistenti Sociali Formatori, attiverà dal 7 luglio 2018 il corso FaD di 5 ore. Nella FaD i moduli verranno affrontati in maniera esaustiva attraverso la collaborazione formativa di un esperto nel settore.

Il corso è basato su materiali interattivi che sintetizzano schematicamente i concetti affrontati. Al superamento del corso sarà possibile scaricare delle dispense PDF con i contenuti dei materiali interattivi così da poter conservare il materiale anche per future consultazioni.

“La professione di aiuto a è al servizio delle persone, delle famiglie, dei gruppi, delle comunità e delle diverse aggregazioni sociali per contribuire al loro sviluppo; ne valorizza l´autonomia, la soggettività, la capacità di assunzione di responsabilità; li sostiene nel processo di cambiamento, nell´uso delle risorse proprie e della società nel prevenire ed affrontare situazioni di bisogno o di disagio e nel promuovere ogni iniziativa atta a ridurre i rischi di emarginazione”. Questo è uno dei principi etici da cui trae ispirazione questo corso poiché, l’attuale scenario sociale, così complesso e spesso frammentato, favorisce l’insorgere di nuovi bisogni e sofferenze multidimensionali, e alle persone portatrici di tali istanze, noi tutti professionisti dell’aiuto, siamo tenuti a rispondere con competenza e coerenza, all’interno della cornice storico/culturale del momento.

Gli ambiti che, senza dubbio necessitano di specifiche attenzioni e strategie mirate da parte del Servizio Sociale, nella sua globalità e specificità, sono quelli relativi all’esecuzione penale, ai circuiti psichiatrici e alle connessioni tra questi due macro sistemi. Il professionista dell’aiuto esprime al meglio le sue funzioni proprio nei contesti in cui è più complesso intervenire, non solo perché vi è un mandato istituzionale specifico, bensì per evitare e/o fronteggiare, le molteplici forme di stigmatizzazione che caratterizzano chi è inserito in questi settori per “restituirlo” alla comunità sociale e alla famiglia, nella pienezza della sua umanità e nel rispetto delle sue esperienze vitali anche se responsabile di azioni illecite. Chiunque è fruitore del diritto di essere di essere aiutato: “principio del rispetto e della promozione dell’uguaglianza”.

--------------------------------------------------------------------------

PREMESSA, OBIETTIVI E FINALITA'

L’obiettivo è quello di sottolineare alcuni importanti concetti giuridici, quale fondamento della cornice giuridica in cui il servizio sociale, nell’ambito del suo mandato, si trova ad operare, illustrando gli organi giurisdizionali previsti dalla Costituzione. Si illustreranno le caratteristiche del sistema penale e il ruolo, funzione e compito del Sevizio Sociale. In ultima si illustreranno degli esempi reali per mettere a confronto le esperienze più significative.

TEMI E ARGOMENTI TRATTATI

• Il percorso storico: momenti significativi.

• Il sistema giudiziario italiano: organi e competenze.

• L'esecuzione penale: definizioni e caratteristiche

• Il servizio sociale: ruolo e funzioni

• Mettere a confronto l’esperienza

-------------------------------------------------------------------------- 

FORMATORE: Angela Pietra Blasi

Assistente Sociale presso il Ministero della Giustizia (UEPE), Assistente Sociale, Formatore e Mediatore Familiare, Counselor, Progettista e Redattrice di Ass. Promozione Sociale "Ethra Accademia Sociale"

-------------------------------------------------------------------------- 

INFORMAZIONI: segreteria@aiasf.it

SITO WEB: www.aiasf.it

METODOLOGIA: Formazione a distanza - Corso

DESTINATARI: Assistenti sociali e tutti coloro interessati al tema in oggetto.